Un mini tour in Albania, alla scoperta di Saranda e Ksamil

Un mini tour in Albania, alla scoperta di Saranda e Ksamil

Quasi un anno fa cari amici, sono partito per questo mini tour alla scoperta della città di Saranda, definita la Miami Albanese e di Ksamil, la località marittima più bella di tutta l’Albania. Ma come è nato questo viaggio?

Avete presente la frase “trasformare un problema in opportunità?” Bene, è ciò che ci è accaduto l’anno scorso e ci ha permesso di scoprire uno scorcio di Albania!

Mi spiego meglio! La nostra meta iniziale era la Grecia, ma gli orari di partenza dei traghetti non collimavano con i nostri impegni di lavoro, quindi l’unica soluzione era quella di prendere il traghetto per Valona (Albania). Il nostro programma ora comprendeva Grecia e Albania! Yahooo 😀

Con il senno di poi devo dire che è stato un colpo di fortuna! Ho scoperto una terra meravigliosa, abitata da persone gentili e molto economica. Peccato per i giorni a disposizione che non fossero molti, soprattutto per il programma che avevamo in mente. In quattro giorni dovevamo:

  1.  visitare Saranda e Ksamil;
  2.  andare sull’isola di Lefkada in Grecia;
  3.  passare da Parga prima del rientro.

A differenza del nostro precedente viaggio in Croazia, questa volta avevamo deciso di viaggiare di notte e di dormire in cabina, in maniera tale da arrivare ben riposati.

Porto-di-Brindisi-300x169 Un mini tour in Albania, alla scoperta di Saranda e Ksamil
Partenza porto di Brindisi

Arrivo in Albania

Appena usciti dal porto siamo stati assaliti dai venditori di assicurazioni auto, sembrava una scena fantozziana, tutti schierati uno dietro l’altro… Per chi non lo sapesse, le nostre polizze auto non sono valide in Albania, è necessario stipularne una lì!

La polizza costa 50 euro e ha una copertura di 15 giorni, purtroppo non esistono polizze di durata inferiore. Colti un po’ impreparati ci siamo fidati del primo venditore che si è presentato (per fortuna è stata una richiesta onesta). 😀

Porto-di-Valona--300x169 Un mini tour in Albania, alla scoperta di Saranda e Ksamil
Porto di Valona

Risolta la pratica dell’assicurazione, ci siamo fermati in un bar sul lungomare di Valona per fare colazione. La città si è mostrata sin da subito come una città in fermento, molti lavori in corso a dimostrazione dello sviluppo che sta attraversando. Per quanto riguarda la comunicazione non abbiamo avuto nessuna difficoltà, molti parlano italiano e inglese. Poi i prezzi sono talmente bassi, che un pensierino di non tornare più in Italia lo si fa… 🙂

La moneta locale è il Lek, noi comunque abbiamo sempre pagato in Euro e ogni volta il cambio era a nostro favore (credo fosse un modo per incentivare il turista a tornare!).

Lungomare-di-Valona-300x169 Un mini tour in Albania, alla scoperta di Saranda e Ksamil
Lungomare di Valona

Il paesaggio da Valona a Saranda è molto variegato, si passa dallo splendido parco montano di Llogara in cui è possibile fare parapendio, alle  lunghe distese di sabbia sul litorale.

IMG_8936-300x200 Un mini tour in Albania, alla scoperta di Saranda e Ksamil
Parco Nazionale Llogara

Come potete capire l’Albania offre scenari molto diversi, conserva ancora quel carattere selvaggio e incontaminato, un po’ come l’Italia di qualche decennio fa!

IMG_8986-1-300x200 Un mini tour in Albania, alla scoperta di Saranda e Ksamil
Porto Palermo Beach

La spiaggia di Ksamil

La prima tappa subito dopo Valona è stata la spiaggia di ksamil, indicatami da un’amica albanese prima di partire. Si trova a sud di Saranda e, come ho scritto all’inizio, è una delle località marittime più affascinanti dell’Albania grazie al color turchese del mare e alla sabbia dorata. Si ha davvero la sensazione di stare ai Caraibi!!!

IMG_8991-300x200 Un mini tour in Albania, alla scoperta di Saranda e Ksamil
Spiaggia di Ksamil

La spiaggia è circordata da quattro isolette raggiungibili anche a nuoto oppure con delle imbarcazioni che si possono affittare direttamente sulla spiaggia. Ksamil è facilmente raggiungibile da Saranda attraverso una linea autobus.

IMG_8998-1-300x200 Un mini tour in Albania, alla scoperta di Saranda e Ksamil
Isoletta di fronte Ksamil

Nella località sono presenti numerosi bar e ristoranti in cui è possibile mangiare del pesce fresco. La nostra scelta è ricaduta su un ristorantino a pochi passi dalla spiaggia, buon cibo spendendo poco più di 10 euro a testa (risotto ai frutti di mare 4,50 euro), quindi l’Albania si conferma molto economica.

20160824_144428-300x169 Un mini tour in Albania, alla scoperta di Saranda e Ksamil
Pranzo a Ksamil

Piccola curiosità: il nome Ksamil significa “sei miglia”, ovvero la distanza che separa questa località da Corfù (Grecia).

IMG_9015-300x200 Un mini tour in Albania, alla scoperta di Saranda e Ksamil
Tramonto a Ksamil

Saranda

Negli ultimi anni il turismo a Saranda è in forte crescita, merito sicuramente dei servizi di buona qualità a prezzi molto bassi, a partire dalla sistemazione alberghiera. Per esempio noi abbiamo dormito in un B&B (B&B Ahmeti) spendendo 10 euro a notte con prima colazione super abbondante. Invece, per quanto riguarda la ristorazione, cenare in uno dei ristorantini sul lungomare di Saranda sono sufficienti 15 euro a persona (vino, antipasto, primo e dolce). Per andare al mare, ombrellone e due lettini per la modica cifra di 3,00 euro!!!

Prima-colazione-a-Saranda-300x169 Un mini tour in Albania, alla scoperta di Saranda e Ksamil
Prima colazione B&B Ahmeti

La vita notturna a Saranda è molto vivace, i locali sul lungomare attirano tanti giovani in cerca di divertimento. È il luogo ideale per chi ama passare delle vacanze all’insegna della movida, anche se il comune ha imposto un coprifuoco a partire dalla mezzanotte, per questo motivo tutti i locali hanno l’obbligo di abbassare il volume della musica.

20160825_002403-300x169 Un mini tour in Albania, alla scoperta di Saranda e Ksamil
vita nottrna a Saranda

Butrint

Saranda non è solo divertimento, a pochi chilomentri è possibile visitare l’insediamento archeologico di Butrint. Dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità a partire dal 1992. Purtroppo a noi è sfuggito, il tempo è stato tiranno, ma consiglio di visitarlo!!!

Ho concluso questo mini tour in Albania, ma prosegue con il viaggio in Grecia, vi aspetto! Fatemi sapere cosa ne pensate dell’Albania 😉

Video

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *