Ostuni, una passeggiata nella città bianca

Città di Ostuni -Viaggi tra le righe

Condividi

Ostuni, la città bianca! Sospesa su tre colli e ben visibile da lontano. Il candore delle sue case spicca su tutta la bassa murgia, circondata da ulivi secolari e da profumi intensi che risvegliano antiche tradizioni: il pane fatto in casa e l’olio di oliva extravergine.

Una mattina, dopo aver preso la mia compagna dall’aeroporto di Brindisi, abbiamo deciso di fare una passeggiata nella città bianca. A volte le cose belle accadono per caso, non trovate? Per lei era la prima volta a Ostuni e il fatto che sia non molto distante dall’aeroporto (37 km circa), la rende meta ideale per chi arriva in aereo.

Cosa vedere a Ostuni…

La prima cosa da vedere nella città bianca è la colonna di Sant’Oronzo, situata in Piazza Libertà, in stile barocco e dedicata al Santo patrono della città bianca.

In Piazza Libertà si possono ammirare il palazzo del Municipio, la chiesa di San Francesco e gli scavi che hanno portato alla luce le mura e le torri aragonesi. Queste ultime furono abbattute subito dopo la caduta del regno Borbonico per dimenticare l’ombra del loro domigno, il nome “Piazza Libertà” deriva da questo. Come vedete, ogni tanto, quando viaggio mi informo… Il merito è della  persona che mi ha accompagnato!

Ostuni, Colonna di Sant'Oronzo - Viaggi tra le righe - Blog di Antonio Rotundo
Colonna di Sant’Oronzo
Ostuni, Piazza della Libertà - Viaggi tra le righe - Blog di Antonio Rotundo
Piazza della Libertà

Subito dopo aver fatto colazione in piazza, abbiamo imboccato la stradina che va verso la cattedrale (via Cattedrale). Qui è un susseguirsi di negozietti di prodotti tipici e manufatti in pietra leccese. Lungo tutto il percorso si intersecano stradine e vicoli caratteristici, dove il bianco naturalmente è il colore predominante e dona una sensazione di pace.

Ostuni, via Cattedrale - Viagg tra le righe - Blog di Antonio Rotundo
Corso Cattedrale
Sigona che passeggia in via Clemente Leonardo
Via Clemente Leonardo
Via Fran. Tanz. Vitale, Ostuni - Viaggi tra le righe - Blog di Antonio Rotundo
Vista sulle campagne di Ostuni

Arco Scoppa

Attraversato un piccolo arco, siamo giunti nella bellissima cattedrale di Santa Maria Assunta. Richiama un po’ lo stile gotico e dando le spalle al portale principale, di fronte, è possibile ammirare l’arco Scoppa che collega il Palazzo Vescovile al seminario di Ostuni.

Vi suggerisco di fare molta attenzione in questa zona, ci potrebbe essere una cecchina pronta a farvi un agguato 🙂

Chi è la cecchina di Ostuni? È la custode della cattedrale. Noi siamo stati sue vittime… Trascinati con la forza delle parole all’interno!!! Tuttavia la ringraziamo, abbiamo potuto ammirare la cattedrale e il suo affresco.

facciata laterale della Cattedrale Santa Maria Assunta
Cattedrale Santa Maria Assunta
Affresco realizzato all'interno della cattedrale
Affresco all’interno
Arco Scoppa, Ostuni - Viaggi tra le righe - Blog di Antonio Rotundo
Arco Scoppa

Dove mangiare a Ostuni

Il mio posto preferito è l’osteria Monacelle. Un locale all’interno del centro storico, nei pressi del museo della Murgia meridionale (via P. Vincenti). Si mangia davvero bene, la cucina è a vista e il costo medio si aggira intorno ai 25 euro a persona. Ma ci sono altri locali in cui si mangia bene:

  • ristorante Nautilus;
  • osteria piazzetta Cattedrale;
  • ristorante al Pescatore.

Basta fare una rapida ricerca su TripAdvisor. 😉

Antipasto preso nell'Osteria Monacelle
Osteria Monacelle

Si conclude con questo buonissimo pranzo la nostra visita a Ostuni, la strada del ritorno ci aspetta!

 ➡ Leggi tutti i miei viaggi in giro per l’Italia! Alla prossima 😉

Via Clemente Leonardo, Ostuni - Viaggi tra le righe - Blog di Antonio Rotundo
Via Clemente Leonardo
Via de Landria Balsamo, Ostuni - Viaggi tra le righe - Blog di Antonio Rotundo
Via de Landria Balsamo
Arco Scoppa, Ostuni - Viaggi tra le righe - Blog di Antonio Rotundo
Arco Scoppa
Viale Oronzo Quaranta, Ostuni - Viaggi tra le righe - Blog di Antonio Rotundo
Viale Oronzo Quaranta
Vicolo Bovio, Ostuni - Viaggi tra le righe - Blog di Antonio Rotundo
Vicolo Bovio
Via Brancasi, Ostuni - Viaggi tra le righe - Blog di Antonio Rotundo
Via Brancasi

12 risposte a “Ostuni, una passeggiata nella città bianca”

  1. Bellissimo complimenti!!!

    1. Antonio Rotundo dice: Rispondi

      Grazie Luisella 🙂

  2. I found your lovely blog from an Instagram of Cala Dell’acquaviva, Marittima (LE)
    @anto81nio shared by Pugliaview’s account. Looks amazing!!
    I’m a blogger as well—in California—and am planning a trip to Puglia in June with my family. I was curious what your advice might be in terms of two home bases for 4 nights. We were thinking about Ostuni and Lecce, but others have suggested Polignano a Mare instead of Ostuni. Perhaps there’s another spot we’re overlooking? Do you have favorite towns to suggest?

    Thank you!
    Ashley

    Here are some previous posts of mine on Italy: https://hitherandthither.net/?s=Italy

    1. Antonio Rotundo dice: Rispondi

      Hi Ashley, thanks for the message!
      Ostuni and Lecce are excellent as home bases, because Ostuni is close to Polignano a Mare and other beautiful cities (Monopoli, Cisternino, Alberobello, Locorotondo).
      Lecce is ideal as home base for visiting all the south Puglia (Salento)!
      You mark these places to see in Salento:
      – Lecce;
      – San Foca (Cave of Poetry)
      – Otranto (Quarry of Bauxite, Palascia lighthouse);
      – Gallipoli;
      – Santa Maria di Leuca (Ciolo Bridge).
      Contact me if you want more information 😉

      Antonio

  3. Thank you!

    1. Antonio Rotundo dice: Rispondi

      You are welcome! 😉👌

  4. Ciao Antonio! Ho appena scoperto il tuo blog e mi piace tantissimo!! Complimenti!!
    In aprile vado in Puglia per 10 giorni e resto a Bari e Lecce. Secondo te quali sarebbero le città più belli per vedere raggiungibili in treno???
    Grazie!

    Mariana
    (Argentina)

    1. Ciao Mariana ☺
      Ti ringrazio tantissimo per i complimenti, mi fa piacere che ti piaccia!
      Le città da vedere, raggiungibili in treno da Bari, sono Polignano a Mare, Monopoli, Alberobello, Locorotondo, Giovinazzo, Trani e Matera.
      Invece, da Lecce ti consiglio Ostuni (anche se un po’ lontano), Otranto e Gallipoli. Purtroppo non è comodissimo spostarsi in treno nel Salento, ci sono davvero tantissimi posti stupendi da vedere, ma non ci sono collegamenti in treno (forse in autobus)! L’elenco è davvero lungo, se vuoi mi puoi contattare su Instagram (@anto81nio) per vedere qualche foto dei luoghi da visitare.
      Non ti fare nessun problema 😉 Scrivimi per qualsiasi informazione!!!
      A presto.

      Antonio

  5. Grazie Antonio !!! Ti seguo su Instagram!!!
    Ho appena affitatto albergui in Puglia, 5 notti a Lecce e 7 a Bari. Adesso comincerò a fare il listino delle città da vedere con i tuoi consigli.
    Secondo te vale la pena dormire a Matera? Oppure arrivare presto la mattina e restare soltanto per il giorno?
    Di sicuro avrò dei dubbi, ti scrivo!!!
    Grazie mille!!!

    Mariana

    1. Sicuramente la sera con le luci accese Matera è splendida, poi quest’anno è la capitale Europea della cultura. In giornata dovresti riuscire a vedere tutte le cose principali, non è grandissima… Cmq dipende dal programma che riesci a stilare! Scrivimi su Instagram, ti saprò dare maggiori informazioni 😉

  6. Perfetto!!! si, ho visto el 19 gennaio la ceremonia inaugurale, bellisima!!!
    Grazie

    1. Si, è stato uno splendido spettacolo! È un piacere 😉🎉🎊

Lascia un commento