5 motivi per visitare la Corsica

Corsica - Bonifacio

Condividi

Cari compagni di viaggio, ho deciso di buttar giù una scaletta con tutti i buoni motivi che mi potrebbero spingere a visitare la Corsica. In realtà, è da tempo (non lo nego) che ho in cantiere un viaggio in questa splendida terra, soprattutto perché i vari commenti che ascolto, le foto e i post che leggo sul web sono molto positivi e mi portano a fantasticare su un possibile nuovo viaggio da intraprendere.

La Corsica è una fortezza in mezzo al mare Mediterraneo, ricca  di storia e di bellezze naturali. Per un amante della natura come me, tutti questi input non fanno altro che accrescere la mia voglia di visitare la Corsica!

È una meta ideale per chi cerca una vacanza che abbini città storiche, belle spiagge, parchi naturali e divertimento.

1 – Storia

La Corsica è la terra natale di Napoleone Bonaparte, nato ad Ajaccio il 15 agosto del 1769. Ogni anno in questa città organizzano feste in suo onore, dalle Giornate Napoleoniche con le sfilate della guardia imperiale, alla messe solenni ogni 15 agosto in cattedrale, con processione della Vergine che passa dalla casa di Napoleone. Mentre di tutt’altra atmosfera è la cittadina di Corte, roccaforte di Pasquale Paoli, paladino dell’indipendenza dell’isola e “nemico” di Napoleone. Corte è stata, dal 1755 al 1769, la prima capitale della Repubblica Corsa e oggi accoglie uno dei principali musei della Corsica, il Musée de la Corse.

Corte - Visitare la Corsica - Viaggi tra le righe - Blog di Antonio Rotundo
Corte

Un’altra città storica da visitare in Corsica è Bonifacio, città-fortezza arroccata sulla scogliera di colore bianco (dicono che sia la più suggestiva dell’isola). Sorge intorno a un’insenatura e all’interno si estende il grande porto, la visuale dall’alto è davvero molto bella. Infatti, per la mia foto copertina ho scelto una ripresa dall’alto della città. 🙂

Bonifacio - Visitare la Corsica - Viaggi tra le Righe - BLog di Antonio Rotundo
Bonifacio

Ho scoperto che la presunta casa natale di Cristoforo Colombo si trova proprio in Corsica, a Calvi, in Rue Christophe Colomb. Non trascurando che l’isola, fino al 1768 fu parte della Repubblica di Genova, sarebbe interessante visitare questo luogo che a tal proposito conserva una targa commemorativa del celebre navigatore.

Calvi - Visitare la Corsica - Viaggi tra le Righe - BLog di Antonio Rotundo
Calvi

Un’altra città da visitare è Sartene, il romanziere francese Prosper Mèrimèe la definì «la più corsa delle città corse». Ancora oggi le facciate delle sue abitazioni conservano quell’anima trasandata del passato che la rendono unica.

Sartene - Visitare la Corsica - Viaggi tra le Righe - BLog di Antonio Rotundo
Sartene

Tra le opere storiche da visitare, inserirei anche la ferrovia che collega Ajaccio a Bastia, ho letto che il viadotto tra Venaco e Vivario è opera di Eiffel.

Bastia - Visitare la Corsica - Viaggi tra le Righe - BLog di Antonio Rotundo
Bastia

2 – Spiagge (uno dei principali motivi per visitare la Corsica)

Uno dei motivi principali che spinge le persone a visitare la Corsica, sicuramente è la presenza delle numerose spiagge libere, una più bella dell’altra.

Tra Saint Florenz e Ile Rousse, mi hanno descritto una distesa di 35 chilometri di sabbia e macchia…  Pare con spiagge spettacolari… Il deserto di Agriate (Desert des Agriates), in cui le spiagge più famose sono la Saleccia e Lodo, raggiungibili con un servizio via mare detto Popeye, oppure via terra con mezzi 4×4, se non si è forniti di mezzo proprio.

Nella parte nord mi hanno segnalato delle spiagge molto tranquille: Matahari, Aregno Plage (comunemente chiamata Algajola, ma in realtà quest’ultima è una piccolissima spiaggia all’interno del paese), Bodri, Ostriconi, Lozari, Ghjunchjtu  e Calvi. Quasi tutte queste spiagge sono costeggiate dalla ferrovia che in quella zona prende il nome di Tram de la Balagne.

Mentre per chi cerca divertimento, ho sentito parlare bene della spiaggia di Campomoro a sud di Ajaccio, in cui è possibile praticare qualsiasi tipo di sport acquatico.

Per gli amanti dello snorkeling vi segnalo la spiaggia di Sarone oppure l’isola di Lavezzi. Quest’ultima è una riserva naturale situata nelle bocche di Bonifacio, fra Sardegna e Corsica.

Infine, da segnalare sono le bellissime spiagge a sud dell’isola: Rondinara, Pianottoli, Palombaggia, Tamaricciu e Santa Giulia.

Plage la Rondinara - Visitare la Corsica - Viaggi tra le righe - Blog di Antonio Rotundo
Rondinara
Pianottoli - Visitare la Corsica - Viaggi tra le Righe - BLog di Antonio Rotundo
Pianottoli
Tamaricciu - Visitare la Corsica - Viaggi tra le Righe - BLog di Antonio Rotundo
Tamaricciu
Palombaggia - Visitare la Corsica - Viaggi tra le Righe - BLog di Antonio Rotundo
Palombaggia

3 – Villaggi

Visitare la Corsica significa anche andare alla scoperta dei tanti villaggi presenti sull’isola. A partire da quelli arroccati nella regione della Balagne, circondati da speroni di granito e uliveti, che offrono una vista sul mare molto suggestiva. Oppure visitare i villaggi di Cap Corse per percorrere la “Via della Luce”, dove il sole sorge e tramonta sul mare.

Visitare la Corsica partendo dai villaggi è un modo per scoprire le tante botteghe artigiane e assaggiare i prodotti gastronomici locali.

4 – Parchi Naturali

Una perla della Corsica è sicuramente la riserva naturale della Scandola, dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Unesco. I fondali sono pieni di pesci e si possono incontrare perfino i delfini. Un altro parco da visitare è il Parco naturale regionale della Corsica, si estende per 350.000 ettari, include la foresta di Vizzavona e alcune aree marine.

5 – Collegamenti

Grazie ai tanti traghetti per Corsica, l’isola è facilmente raggiungibile da diversi porti. Io preferisco partire con la mia auto, quindi per me il traghetto è la soluzione ideale. Poi vi confesso che amo osservare il mare durante il viaggio, mi rilassa, mi avvicina alla natura.

Spero che questo post vi sia piaciuto e che sia riuscito a darvi delle informazioni utili per visitare la Corsica. Aggiornatemi su altri luoghi da visitare sull’isola… Ci becchiamo nel prossimo post 😉

 

 

Ringrazio Francesca Tronconi per la gentile concessione delle foto e Tiziano per i suggerimenti!!! 😉

Comments

  1. tiziano says:

    permettimi di dirti un paio di cose… allora per incominciare la foto che identifichi con santagiulia, in realtà è quella del Tamariccciu (o quella del pino) tra la palombaggia vera e propria e la folacca, altra inesattezza è relativa alla spiaggia di saleccia, non è l’unica nella zona degli agriates sono minimo due (le più famose tanto belle quanto difficili da raggiungere) Lodo e Saleccia e si raggiungono con un servizio via mare detto Popeye, oppure con il servizio di mezzi 4×4, se non si è forniti di mezzo proprio (inteso come fuoristrada), per le altre spiagge del nord aggiungere a bodri e quelle citate anche ostriconi, lozari, e ghjunchjtu (vicino a bodri) oltre alla revellata dopo Calvi, per completezza di informazione quella che comunemente viene chiamata la spiaggia di algajola è in realtà la Aregno plage, la spiaggia di algajola in realtà è un minuscolo pezzetto nel paese, l’altra è fuori costeggia residence e campeggi ed è veramente bella. Tutte o quasi queste spiagge (quelle prima di calvi) sono costeggiate dalla ferrovia che in qella zona prende il nome di tram de la balagne…… scusami non è per fare il perfettino ma quando si parla di corsica, un luogo che dal 1989 frequento e per come sono sempre stato accolto e mi piace che le indicazioni siano il più precise possibile…. I corsi sono tanto buoni quanto suscettibili quando si parla della loro terra e dare informazioni errate potrebbe provocare qualche problema a chi le usa

    1. Antonio Rotundo says:

      Ciao Tiziano, ti ringrazio davvero tanto per il commento, hai pienamente ragione e ho apportato le modifiche che mi hai gentilmente suggerito! Spero di visitare al più presto questa splendida isola, ormai è in agenda da un bel po’ di tempo… 😅
      Ti ho citato anche in fondo all’articolo, spero che non ti dispiaccia! Grazie ancora

      1. tiziano says:

        figurati se mi dispiace, anzi mi fa piacere prima di fare un giro nell’Isola se vuoi dare un’occhiata a visitarelacorsica.blogspot.com/ ci trovi qualche dritta e qualche informazione figlia della mia esperienza…..
        ciao e come si dice Bonne Corse

        1. Antonio Rotundo says:

          Mercì 😊🙏 Darò un’occhiata senz’altro! Buona Pasqua

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *